PESARO WINE FESTIVAL

la cultura del vino a tutto tondo

PARTECIPARE AL FESTIVAL

L’ingresso al festival e’ a pagamento.
I biglietti sono in vendita dal 1° febbraio presso tutte le biglietterie del circuito AMAT e ON-LINE sul sito www.vivaticket.it ed in tutti i TICKET-STORE Vivaticket presenti sul territorio nazionale.

Nelle giornate di apertura del Festival gli orari al pubblico della biglietteria sono:

  • 30/03/2019 dalle ore 12.00 alle ore 20.00
  • 31/03/2019 dalle ore 12.00 alle ore 19.00

INGRESSO POSTO UNICO 20,00 € (30,00 € per 2 giornate)

INGRESSO 10,00 € per i soci AIS – ONAV – FISAR – ASPI – FIS – SLOW FOOD
INGRESSO 10,00 € per operatori
CONDIZIONI DEDICATE per i giornalisti
Per informazioni e accrediti: Roberta Ridolfi (Responsabile ufficio stampa Pesaro Wine Festival) robertaridolfi@libero.it
Si prega di indicare il nome del  ristorante, bar, enoteca, testata – nome del giornalista e numero di partecipanti (fino ad un massimo di due).

La segreteria si riserva di confermare l’eventuale accredito.

La vacanza a Pesaro
Itinerario Rossiniano
Parco del San Bartolo

LA VACANZA A PESARO

Pesaro, bagnata dall’Adriatico, con la sua cultura, i patrimoni di ieri e di oggi, la sua dimensione e i ritmi a misura d’uomo, le sue spiagge, la natura rigogliosa del Parco naturale del San Bartolo rende la vacanza un’ esperienza unica, piacevolmente rilassante ma anche piena di stimoli.
L’offerta balneare propone grazie alla particolare conformazione del territorio, con la costa stretta a sud e a nord dai rilievi del San Bartolo e dell’Ardizio che giungono fino al mare, stabilimenti attrezzati, alcuni vicinissimi agli alberghi e al centro, piccole baie immerse nella natura e spiagge libere.
Pesaro è anche un centro storico fatto di vie eleganti che regalano una particolare atmosfera cittadina, dove tra palazzi, musei, chiese, fortezze, biblioteche antiche e modernissime si cammina per scoprire opere d’arte e d’ingegno, oppure per assistere alle centinaia di spettacoli e iniziative che animano la città.

www.turismopesaro.it

www.destinazionemarche.it

DA VEDERE IN CITTÀ

Pesaro possiede tradizioni culturali antiche, un patrimonio storico artistico importante come i Musei Civici, Casa Rossini, i mosaici della Cattedrale, teatri, chiese e ville gentilizie ma anche strutture e proposte attualissime come la Biblioteca San Giovanni e sculture moderne che si incontrano passeggiando per la città.
Ecco i luoghi culturali visitabili (dal sito www.pesarocultura.it)

Musei Civici di Palazzo Mosca – Piazza Toschi Mosca 29

I “nuovi” Musei Civici offrono una sezione permanente ed una dinamica dedicata ad esposizioni temporanee che consentiranno di dare visibilità nel tempo ai numerosi tesori conservati nei ricchi depositi. La sezione permanente espone dipinti e disegni dal XIV al XVIII secolo provenienti da chiese e collezioni private cittadine. Fulcro del museo è la pala di Giovanni Bellini con l’Incoronazione della Vergine, capolavoro assoluto del rinascimento italiano e vera e propria summa della pittura sacra del XV secolo. Uno spazio importante è dedicato alle arti applicate, tra cui emerge una prestigiosa raccolta di maioliche rinascimentali che documenta la produzione del Ducato di Urbino nel XVI secolo. Accanto alle splendide ceramiche istoriate, il pubblico può ammirare una selezione di arredi, oggetti e suppellettili di materia e tecnica diversa realizzati tra il XVII e XIX secolo e sculture dal XV al XVIII secolo. Le sale dedicate a nature morte del Sei-Settecento accolgono tra l’altro una scenografica esposizione di maioliche floreali; da segnalare quelle decorate “alla rosa”, produzione che segna il grande successo di Pesaro in quest’arte nel Settecento.

Casa Rossini – via Rossini 34

La Casa di Gioachino ha un nuovo allestimento e un nuovo percorso espositivo più ampio e vicino al pubblico: store esclusivo, tecnologie di ultima generazione, sala audio e video, nuovi contenuti su touch screen; e poi grazie ad Art Glass, indossando speciali occhiali multimediali, è possibile vivere un’esperienza senza precedenti con il maestro che si materializza e illustra il percorso.
La casa natale di Gioachino Rossini ha una storia antica. Al XV secolo risale la realizzazione dei piani terra e primo, mentre i due superiori sono aggiunti in seguito. Nei primi decenni del Settecento, una consistente ristrutturazione coinvolge facciata e interno. Qui Gioachino Rossini nasce il 29 febbraio 1792 e qui trascorre i primi anni di vita con la sua famiglia. Il Comune acquista l’edificio nel 1892, a cento anni dalla nascita del compositore; adibita a museo, la casa viene dichiarata monumento nazionale nel 1904. I materiali esposti provengono da diverse donazioni giunte a Pesaro in gran parte a fine Ottocento. Il nucleo più consistente proviene da Parigi, dal grande collezionista di cimeli rossiniani Alphonse Hubert Martel; si tratta soprattutto di stampe, incisioni e litografie legate alla vita e all’opera del compositore che comprendono una ricca serie di ritratti ufficiali e una galleria dei cantanti che hanno contribuito alla fortuna delle opere rossiniane in Francia. Al bookshop di Casa Rossini è possibile acquistare una ricchissima scelta di oggetti – piccoli e grandi – che nascono tutti sotto il segno del Cigno di Pesaro: magneti, matite e cartoline, t-shirt e shopper, gioielli in argento e pietre dure. Vastissima è anche la selezione di ceramiche, realizzate appositamente per il museo da produttori locali. Gli appassionati di musica troveranno una selezione di cd e dvd di Rossini che comprende, oltre ai titoli principali, anche rarità e curiosità come la Semiramide in arrangiamento per chitarra sola.
orario Musei Civici e Casa Rossini: martedì, mercoledì, giovedì 10-13; venerdì, sabato, domenica e festivi 10-13, 15.30-18.30, lunedì chiuso

Area archeologica di via dell’Abbondanza

A Pesaro c’è un nuovo ”gioiello” da ammirare: è la domus romana nel cuore del centro, a pochi passi dai musei più amati. Costruita fra la fine del I sec. a.C. e gli inizi del I sec. d.C., l’area è stata musealizzata per essere fruita al meglio grazie ad un innovativo percorso multimediale. Accesso e fruizione sono garantiti anche agli ipovedenti.
Orario: martedì-venerdì su prenotazione 0721 387541; sabato, domenica e festivi 10.30-12.30, 15.30-17.30

 

Biglietto unico Pesaro Musei

comprende le collezioni permanenti dei Musei Civici di Palazzo Mosca, Casa Rossini e le mostre temporanee allestite all’interno delle due strutture, l’area archeologica di via dell’Abbondanza; è valido 7 giorni

intero € 10,00
ridotto € 8,00: gruppi minimo 15 persone, over 65, soci FAI (Fondo per l’Ambiente Italiano), Touring Club Italiano, Italia Nostra, Coop Adriatica)
ridotto speciale € 5,00: possessori card Pesaro Cult, gruppi accompagnati da guida turistica della Provincia di Pesaro e Urbino
gratuito: fino a 19 anni, per i possessori della card Pesaro Cult in assenza di eventi temporanei ai Musei Civici e/o Casa Rossini e Stradomenicam per i portatori di handicap e accompagnatore, per i membri ICOM (International Council of Museums), per i giornalisti muniti di tessera professionale
la card Pesaro Cult si acquista al prezzo di € 3 presso la biglietteria dei Musei Civici e ha validità annuale.
Informazioni e prenotazioni al callcenter 199 151 123 (servizio a pagamento attivo, chiamando solo dall’Italia, dal lunedì al venerdì 9-15). Biglietteria tel 0721 387541 – www.pesaromusei.it

Musei Civici di Palazzo Ciacchi

Dal 2008, palazzo Ciacchi accoglie un percorso espositivo realizzato con dipinti e ceramiche provenienti dai depositi dei Musei Civici e restaurati da Confindustria Pesaro Urbino. I 27 dipinti e le 21 ceramiche sono allestiti in aree diverse dell’edificio all’interno di sezioni omogenee per genere e ambito culturale. Per la pittura: i capricci architettonici e vedute, i paesaggi con figure, i ritratti, le copie da artisti emiliani, Giannandrea Lazzarini, Giovanni Francesco Mingucci. Il percorso destinato alla ceramica si concentra sulla maiolica ottocentesca e testimonia lo storicismo eclettico che connota la seconda metà del XIX secolo. L’allestimento di palazzo Ciacchi rappresenta la tappa conclusiva della convenzione sottoscritta nel 2006 tra il Comune e Confindustria Pesaro Urbino.
Visitabile ogni terzo venerdì del mese con orario 15-18 su prenotazione telefonica. Ingresso gratuito, tel. e prenotazioni 0721 3831 – info@museopalazzociacchi.it – www.museopalazzociacchi.it

Officine Benelli – via Mameli 22

Recentemente rinnovato, è la memoria storica dell’azienda Benelli ed è situato nell’unico stabile tuttora esistente della storica fabbrica di moto. Celebre azienda pesarese, ma anche al progetto culturale strettamente connesso a questo luogo. I locali della vecchia azienda accolgono oggi il Registro Storico Benelli e il Moto Club Pesaro “T. Benelli”. Qui il pubblico può ammirare in esposizione permanente tutta la produzione Benelli del periodo anteguerra, tra cui alcune inedite 175, 250 e 500 degli anni ’30 e una moto Molaroni. Gli spazi accolgono anche una Biblioteca dedicata alle due e quattro ruote.
ingresso gratuito
orario: lunedì-venerdì 9-12, 16.30-19, sabato 16.30-19; ogni terza domenica del mese ore 16 visita guidata. – tel 0721 31508 www.officinebenelli.it

Biblioteca San Giovanni – via Passeri 102

Moderna public library ospitata nel complesso architettonico del convento di San Giovanni, offre servizi di prestito, consultazione, navigazione internet, wireless, caffè letterario.
Sabato 10.30-19.00, domenica 15.00-19.00. Info: 0721 387770 – www.biblioteca.comune.pesaro.pu.it

Scalone vanvitelliano – piazza del Monte (allora piazza santa Maria Maddalena)

Era sede di un antichissimo monastero delle Benedettine con l’annessa chiesa di santa Maria Maddalena (ingresso su via Zacconi).
Il complesso conventuale viene riedificato intorno al 1740 e infine demolito nel 1967 per lasciare spazio ad una scuola media, costruita sulle antiche mura romane (l’attuale Don Gaudiano). Lo scalone vanvitelliano rappresenta ciò che rimane dell’architettura complessiva del monastero. Ristrutturata nel 1998, la bellissima costruzione barocca è oggi difficilmente individuabile nell’antica piazzetta che è stata del tutto modificata nel suo assetto originario. E’ articolata su tre piani e si sviluppa attorno al vuoto centrale con un suggestivo effetto scenografico di forte verticalità.
Visitabile ore 16-19, ingresso gratuito con card Pesaro Cult.

Sinagoga – via delle Scuole

Nel cuore dell’antico quartiere ebraico, la sinagoga sefardita (o di rito spagnolo) risale alla metà del XVI secolo; conserva ancora il forno per il pane azzimo, la vasca per i bagni di purificazione, la fontanella per il lavaggio delle mani, il pozzo.
Visitabile domenica in occasione della Stradomenica, ore 10-13 – ingresso gratuito, info. 0721 387541

Lo shopping

La città offre tutte le opportunità di un centro storico di antica origine ancora oggi vivo, densamente popolato, ricco di luoghi interessanti. Numerose botteghe artigiane si scoprono nelle viuzze, laboratori e negozi che presentano le produzioni odierne della famosa e secolare tradizione della “ceramica pesarese”, antiquari, librerie, negozi specializzati.
L’arte ceramica in particolare è tuttora proposta da alcuni ceramisti, tra questi:
Molaroni (via Luca Della Robbia 9/11)
Fonderia Bucci (www.fonderiabucci)
Al Design Store di Palazzo Mosca (ad ingresso libero, sempre fruibile durante l’orario di apertura del museo), si possono acquistare oggetti di ceramica prodotti dai più qualificati artigiani della zona.

 

ACCADE A PESARO

Biglietto unico Pesaro Musei
comprende le collezioni permanenti dei Musei Civici di Palazzo Mosca, Casa Rossini e le mostre temporanee allestite all’interno delle due strutture, l’area archeologica di via dell’Abbondanza; è valido 7 giorni

intero € 10,00
ridotto € 8,00: gruppi minimo 15 persone, over 65, soci FAI (Fondo per l’Ambiente Italiano), Touring Club Italiano, Italia Nostra, Coop Adriatica)
€ 5,00 possessori card Pesaro Cult, gruppi accompagnati da guida turistica della Provincia di Pesaro e Urbino

gratuito fino a 19 anni ,per i possessori della card Pesaro Cult in assenza di eventi temporanei ai Musei Civici e/o Casa Rossini e per i portatori di handicap e accompagnatore, per i membri ICOM (International Council of Museums), per i giornalisti muniti di tessera professionale
la card Pesaro Cult si acquista al prezzo di € 3 presso la biglietteria dei Musei Civici e ha validità annuale

tel 0721 387541 biglietteria

informazioni e prenotazioni al callcenter 199 151 123 (servizio a pagamento attivo, chiamando solo dall’Italia, dal lunedì al venerdì 9-15)

www.pesaromusei.it
la card Pesaro Cult si acquista al prezzo di € 3 presso la biglietteria dei Musei Civici e ha validità annuale

tel 0721 387541 biglietteria

SCARICA IL MODULO DI ADESIONE

SEI UN PRODUTTORE? VUOI PARTECIPARE AL PESAROWINEFESTIVAL?

compila il modulo di adesione e invialo a info@pesarowinefestival.it entro il 6 marzo 2019
SCARICA IL MODULO DI ADESIONE

ITINERARIO ROSSINIANO

Gioachino Rossini con la sua musica ha donato alla città una notorietà internazionale.
A Pesaro è possibile percorrere un vero e proprio itinerario rossiniano.
Tra i luoghi, la casa natale (Casa Rossini via Rossini 34 info. 0721 387357) oggi museo che ospita lasciti di diverse donazioni tra cui stampe, incisioni, ritratti ufficiali e spartiti musicali; il Conservatorio (Conservatorio Statale di Musica “G. Rossini” Piazza Olivieri 5, info. 0721 33671) istituito con l’eredità lasciata da Rossini al comune di Pesaro dove hanno studiano allievi rinomati a livello mondiale, come Renata Tebaldi, Mario Del Monaco e Riz Ortolani e sono stati direttori Pietro Mascagni, Amilcare Zanella, Riccardo Zandonai e Franco Alfano.
Il Teatro, (Teatro Rossini piazzale Lazzarini info. 0721 387620) intitolato a Gioachino Rossini nel 1855, oggi ospita le manifestazioni culturali proposte dal comune di Pesaro o da Enti e Associazioni che attuano i suoi programmi.
Il teatro è stato interessato dal 2000 al 2002, uno dei primi tra i teatri storici del territorio nazionale, da un importante intervento di ristrutturazione e adeguamento alle normative di sicurezza europee.
L’opera di ammodernamento ha permesso inoltre la riqualificazione degli ambienti e il miglioramento di arredi, tecnologie e servizi per garantire alla città non solo una struttura teatrale all’avanguardia ed efficiente ma anche un’offerta di spettacoli di alta qualità.
Ancora tra i luoghi rossiniani il Tempietto che si trova nel settecentesco Palazzo Olivieri (piazza Olivieri) dove la Fondazione Rossini ha sede. Custodisce gli autografi delle opere rappresentate a Napoli per la prima volta: Elisabetta, Regina d’Inghilterra; Otello, ossia il Moro di Venezia; Armida; La donna del lago; Maometto II; Adina.
La Biblioteca della Fondazione Rossini ospita le opere del compositore in edizione critica e della ricca collezione ottocentesca conosciuta come il Fondo Lord St. Davids, una notevole bibliografia della letteratura rossiniana, la biblioteca musicale del Maestro Vittorio Gui, microfilm, enciclopedie e dizionari della musica e dello spettacolo.
Ogni anno ad agosto si svolge il Rossini Opera Festival, unica manifestazione lirica internazionale interamente dedicata al celebre compositore e uno dei più importanti festival musicali del panorama europeo, che attira appassionati ad esperti da tutto il mondo.
Il R.O.F. collabora con la Fondazione Rossini che è impegnata principalmente nell’edizione critica delle opere rossiniane, non solo un’operazione di restauro filologico con la pubblicazione del materiale autentico già noto ma anche una restituzione alla normale vita musicale di tutta la produzione rossiniana, non più limitata ai pochi titoli di repertorio del passato. Grazie al Rossini Opera Festival, con la messa in scena delle opere del Maestro in edizione critica, avviene la verifica immediata e dal vivo del lavoro svolto dalla Fondazione.
www.rossinioperafestival.it
www.conservatoriorossini.it
www.fondazionerossini.com

INFO BIGLIETTI
PARTECIPA AL PESARO WINE FESTIVAL
I biglietti sono in vendita presso tutte le biglietterie del circuito AMAT e
ON-LINE sul sito www.vivaticket.it ed in tutti i TICKET-STORE Vivaticket presenti sul territorio nazionale.
INFO BIGLIETTI

IL PARCO NATURALE DEL SAN BARTOLO

Da non perdere una passeggiata nel parco Naturale del Monte San Bartolo facilmente raggiungibile dal centro città sia in macchina che in bicicletta.
E’ uno scrigno ricco di ambienti naturali, paesaggi di rara bellezza e un importante patrimonio storico, culturale ed archeologico.
Si estende con i suoi 12 chilometri di costa alta a falesia viva tra i comuni di Gabicce Mare e di Pesaro, in un susseguirsi di speroni a picco sul mare, alternati a piccole valli, che emergono sulle piatte spiagge dell’Adriatico con vette che sfiorano i duecento metri di altezza.
L’area protetta presenta aspetti naturali di grande suggestione: i giacimenti fossiliferi del Monte Castellaro, la nidificazione di rapaci e uccelli migratori, la stratificazione litologica della falesia con i cristalli di gesso, di zolfo e di celestina, gli alberi monumentali, i boschi, le aree floristiche e i declivi punteggiati di ginestre.
Agli aspetti di rilevanza naturalistica se ne affiancano altri di natura storica, archeologica e paesaggistica. Tra questi: gli scavi archeologici di Colombarone che hanno riportato in luce una domus romana di età tardo imperiale, i porti scomparsi di origine greca di Santa Marina e Vallugola, gli affreschi rinascimentali e i sontuosi giardini pensili di Villa Imperiale, i giochi d’acqua di Villa Caprile.

La costellazione di antichi borghi medievali come Fiorenzuola di Focara, Casteldimezzo e la vicina Gradara accrescono il fascino e l’interesse storico culturale di tutta l’area.
Durante la vacanza a Pesaro il parco merita una visita, per esempio rilassarvi sulla piccola spiaggia naturale di Fiorenzuola di Focara oppure passeggiare tra le mura del suo borgo dantesco, accompagnati da guide esperte.

Nel percorrere la strada panoramica da Pesaro a Gabicce Monte, vi consigliamo una piacevole pausa gastronomica nei nostri ristoranti che propongono il pesce dell’Adriatico in abbinamento ai vini prodotti nel parco o i piatti al tartufo del San Bartolo.
Non mancano inoltre opportunità per chi ama fare sport, in un parco che, nella bella stagione, diventa una grande palestra naturale en plein air, frequentatissima da ciclisti, biker e trekker.

Ente Parco San Bartolo
viale Varsavia, 0721 268426, comunicazionesanbartolo@provincia.ps.it
www.parcosanbartolo.it

SCARICA SCHEDA ISCRIZIONE

DESIDERI ADERIRE ALL'ASSOCIAZIONE PESARO VINO CULTURA?

Scarica lo statuto per conoscerne gli scopi e le attività. Per info scrivi a info@pesarowinefestival.it
SCARICA SCHEDA ISCRIZIONE